Fortezza Poenari, per quelli che vogliono visitare una attrazione associata al vero Vlad Tepes

       La fortezza di Poenari nella contea di Arges, una bellissima fortezza medievale, è una delle principali attrazioni per chi va in Transfagarasan.

Situato in un affascinante scenario naturale nella montagna di Cetatuia, che, per vederlo, devi salire 1480 gradini, la fortezza di Poenari, situata nel comune di Arefu, vicino a Transfagarasan, la fortezza di Arges e la diga di Vidraru, è un un obiettivo turistico incantevole, che merita l'attenzione e lo sforzo di chiunque sia appassionato di storia e paesaggi spettacolari.


Per raggiungere le porte della fortezza, è necessario compiere uno sforzo fisico piuttosto significativo, salendo i 1480 gradini fino ad un'altitudine di 850 metri è una sfida.


La prima torre della fortezza Poenari fu costruita nel 13 ° secolo, durante il periodo in cui il sovrano era Negru Voda Voievod, facente parte di un complesso piano di fortificazioni con il ruolo di difendere i confini settentrionali del Paese rumeno. Nel 1456, quando Vlad Tepes doveva essere nelle mani del Paese rumeno, la fortezza ebbe rinforzi massicci, con l'aggiunta di 4 torri e diversi muri solidi fatti di pietra e mattoni. Dopo il completamento dei lavori di consolidamento, Vlad Tepes stabilì qui il suo rifugio, frequentandolo quasi tutte le volte che la sua residenza ufficiale a Targoviste.


Intorno alla cittadella ci sono diverse leggende che sono state trasmesse in diretta grazie alle orecchie degli abitanti di oggi. Una di queste leggende dice che i boiami dell'area Targovista, terrorizzati dalla crudeltà di Vlad Tepes, si incontrarono in segreto per pianificare la cattura del sovrano e la sua resa al sultano. Abile in natura, Tepes è riuscito a dare questa notizia e ha rivolto l'intera azione contro i suoi traditori, catturando i boiardi il giorno di Pasqua, anche al servizio della chiesa.


Secondo un'altra leggenda, nel 1462, quando era inseguito dalle truppe ottomane, Vlad Tepes avrebbe cercato rifugio nella città di Poenari. I turchi abbatterono le mura della fortezza, e Tepes ei suoi compagni fuggirono nel villaggio di Arefu dove, con l'aiuto di sette fabbri che misero i cavalli al contrario, riuscirono a sconfiggere la vigilanza degli inseguitori.

 

Una terza leggenda che mi è capitata per caso è la moglie del protagonista. Si dice che questo, sapendo che i turchi erano vicini e che preferivano uccidere piuttosto che cadere nelle loro mani, avrebbero scalato i bastioni e gettato nel precipizio. Il suo corpo si schiantò contro le scogliere bagnate dall'acqua del fiume ai piedi della montagna e il luogo in cui cadde divenne rosso dal suo sangue. E così il fiume in questione divenne noto come il fiume della Signora.

 

Notevole fortezza, anche se la parete nord è caduta dopo il devastante terremoto del 1915, con la sua forma allungata che segue quello che sembra essere un pesce, conduce i suoi visitatori in un viaggio nel tempo, in un momento difficile, ma estremamente affascinante. Lasciati avvolgere dai suoi misteri e scopri da vicino la sua storia visitandola!

Se la Romania è nella tua lista delle vacanze, non perdere le offerte Soca Tour e ti garantiamo che farai la scelta migliore! Puoi vedere la Transilvania, la Moldavia e altre bellissime aree della Romania insieme a guide specializzate che parlano italiano.

Dettagli a contact@socatour.ro oppure reservations@socatour.ro