La Cattedrale Patriarcale

             

       La Cattedrale Patriarcale, la Chiesa Parrocchiale Patriarcale e il Palazzo del Patriarcato rappresentano un insieme molto importante di Bucarest, che ha i suoi inizi a partire dalla metà del diciassettesimo secolo.


La Cattedrale Patriarcale, dedicata ai "Santi Imperatori Costantino ed Elena", fu fondata nel 1656 dal Voivode del Paese rumeno, Costantino  Basarab (1654-1658) e consacrata nel 1658 dal Patriarca Macarie di Antiochia e di tutto l'Oriente. con il metropolita Stefano del Paese rumeno e con i vescovi di Ramnnic e Buzau. Fu costruito secondo il modello della chiesa del monastero di Curtea de Arges, essendo composto da un altare e una navata - che riporta una forma a croce nella pianta.

 Le reliquie di Santa Dimitrie il Nuovo, collocate in un bellissimo raschietto d'argento, furono portate nella Cattedrale dal villaggio di Basarabi, sulla riva destra del Danubio, il 13 luglio 1774, dal metropolita Gregorio II (1760-1787). Santa Dimitrie cel Nou è il guardiano spirituale della città di Bucarest, e il suo giorno di festa - 27 ottobre - è ogni anno un'occasione di pellegrinaggio per i credenti in tutto il paese.

 

Catedrala Patriarhală

Nel 2013, un altare estivo in legno fu costruito nelle vicinanze della Cattedrale Patriarcale, dove viene solitamente utilizzato per le due feste, rispettivamente in occasione della festa di San Imperatore Costantino ed Elena (21 maggio) e in quella di San Dimitrie il Nuovo, il protettore di Bucarest.

.Sempre in prossimità della Cattedrale Patriarcale, parallela all'altare estivo, nel 2015 è stata costruita una tettoia in legno che, in occasione delle due dediche della Cattedrale Patriarcale, dopo la processione, le sacre reliquie di San Imperatore Costantino ed Elena sono poste per il culto. Santo Dimitrie il Nuovo, ma anche reliquie di altri santi che sono portati per l'adorazione ai fedeli, specialmente per la dedica di San Dimitrie il Nuovo.

Se vuoi visitare la cattedrale puoi farlo con guida in italiano. Clicca qui.

Parole chiave: Bucarest | visita guidata in italiano | Dimitrie il Nuovo | Cattedrale Patriarcale | 21 maggio