La chiesa fortezza di Prejmer, Patrimonio Unesco

A 15 chilometri da Brasov si trova una terra davvero affascinante, famosa in tutto il mondo attraverso la chiesa fortificata inclusa nel patrimonio mondiale dell'UNESCO. Se desideri un'aria medievale e bohémien, la cittadina di Prejmer soddisferà sicuramente la tua sete di storia.


La fortezza di Prejmer fu iniziata dai cavalieri teutonici, da qualche parte intorno all'anno 1218, e poi fu costruita nello stile del primo gotico, introdotto in Transilvania dai monaci cistercensi. Con l'invasione turca del XV secolo, inizia la fortificazione sistematica del luogo, che può vantare una resistenza assolutamente notevole, che non ha permesso nemmeno una conquista ottomana.

Vuoi vedere questa fortezza affascinante? Quindi non perdere uno dei nostri tour a Fortezza di Prejmer, ma anche altre attrazioni imperdibili!


È la chiesa fortificata più grande e imponente dell'Europa sud-orientale, con tre stelle Michelin, in altre parole la più alta distinzione per un edificio nel nostro paese. Un luogo di bellezza quasi sacra, una fiaba storica che apre un portale verso un mondo sconvolto dal passare del tempo irreversibile, ma che vuole essere riscoperto e toccato dallo sguardo acuto del passato appassionato.

L'imponente monumento è notevole per la croce greca, unica in Transilvania e osservabile in alcune chiese della Germania settentrionale. Sulla piazza fu eretta una torre ottagonale e l'abside principale era fiancheggiata da teste laterali e archi ogivali. Altre caratteristiche tipiche del gotico borgognone sono le cornici sulle staffe con ganci e finestre polilobate.

A partire dal 1427 attorno alla chiesa vengono erette le maestose mura della fortezza. Chi decide di costruire sistemi di difesa nel Paese di Barsa non è altro che Sigismondo del Lussemburgo. Per la prima volta, un recinto bianco è circondato da un fossato d'acqua, le mura della fortezza costruite a forma di cerchio raggiungono uno spessore di 3-4 metri e un'altezza di 12. Si alzano da un posto all'altro e bastioni, le porte sono di ferro. e l'accesso avviene tramite bridge mobili.

La fortezza ha anche un piccolo museo etnografico con ceramiche, mobili dipinti e oggetti di culto, che ci porta ancora di più attraverso l'oscurità della storia e la ricca costellazione delle tradizioni sassoni. In effetti, la comunità locale ha cercato per alcuni anni di far rivivere un'antica usanza tedesca: il Festivalo delle frittelle (Carnevale di Fasching), una vacanza destinata ad annunciare l'approccio della primavera e il trionfo della luce.

Imagini pentru prejmer


Tra il 1960 e il 1970, si sono svolti numerosi lavori di restauro, che hanno ripristinato la sua forma e il suo fascino originali. Nel 1999 è incluso nel patrimonio culturale mondiale, riconoscendone il valore particolare. Oggi l'intero complesso è situato nell'amministrazione della Transilvanian Saxon Foundation a Monaco, che finanzia i lavori di manutenzione. Pertanto, la fortezza può ancora deliziarci con la sua storia, aprendo una porta sull'affascinante terra chiamata il Paese di Barsa  ...

A PHP Error was encountered

Severity: Core Warning

Message: Module 'imagick' already loaded

Filename: Unknown

Line Number: 0

Backtrace: