Grotta Muierii - incursione in un mondo sotterraneo segreto

La caverna  Muierilor (o grotta di Muierii) si trova nel comune di Baia de Fier, nella contea di Gorj, nel territorio della depressione getica di Oltenia. La grotta è stata scolpita nel calcare mesozoico sul bordo meridionale del massiccio del Parang, dal fiume Galbenul. Con una storia molto ricca, la grotta nei tempi antichi si riparava durante le guerre, quando gli uomini andarono in battaglia, molti bambini e donne, da cui deriva anche il nome. È la prima grotta elettrificata in Romania.

Questo lungo tunnel naturale nel villaggio di Baia de Fier (Gorj) è stato usato secoli fa come rifugio da donne, bambini e anziani, quando stavano invadendo il paese. Guerrieri turchi, tatari, cumani, unni o qualunque fosse il loro nome.

Le pareti della grotta sono costituite da un calcare risalente al Mesozoico, un'era iniziata 250 milioni di anni fa e terminata 65 milioni di anni fa, con la scomparsa di dinosauri non aviani e giganteschi rettili marini. Quello che vediamo oggi alla Grotta Muierii è un effetto della modellazione del calcare da parte delle acque sotterranee. Responsabile della formazione della Grotta Muierii è il Fiume Galbenul, che un tempo seguiva il suo percorso attraverso altri fossati, alcuni sotterranei.

Non perdere il tour Pasqua cattolica in Romania  2020! Prenota ora il tuo posto e avrai una vacanza indimenticabile.

Le caverne della caverna sono state anche perquisite da persone di trenta millenni fa, le prove sono un cranio umano che è di circa questa età, stabilito con l'aiuto del radiocarbonio (C-14). Anche se proviene da un'era lontana (più di 30.000 anni fa), quel teschio, che apparteneva a una donna, indica che le persone di quei tempi erano abbastanza simili a noi oggi. Sebbene alcune caratteristiche fossero piuttosto robuste per gli standard odierni, la donna in questione aveva una fronte alta, mascelle relativamente piccole e la regione sopraorbitale non era prominente, come negli uomini di Neanderthal.

Tra gli elementi carsici più spettacolari della Grotta del Muierii troviamo il Pulpito, la Sala dell'altare, la Valle del Mulo, il Grande Candelabro, le Pietre Pietrose. Nella grotta sono stati trovati anche scheletri appartenenti a diverse specie di animali, alcuni dei quali non esistono più nella fauna nativa, come ... leoni e iene. Ci sono anche scheletri di orsi delle caverne, insieme a ossa che appartenevano a cinghiali e capre. Quando furono trovati, i resti di alcuni orsi delle caverne erano già pietrificati.

La grotta Muierii è raggiungibile da tre direzioni: da Bucarest, questo percorso è composto da A1-DN7, DN67-DJ665 per Baia de Fier, l'intera distanza è di 250 km; da Targu Jiu, con il percorso costituito da DN67 - DN675C, la cui distanza è di 55 km; da Novaci, con DJ route 665 a Baia de Fier, con una distanza totale di 10,3 km.

Parole chiave: La caverna  Muierilor | Baia de Fier | Gorj | Grotta Muierii | Fiume Galbenul